Il sistema IVUS ad alta definizione ACIST HDi consente la visualizzazione ottimizzata per visualizzare e pianificare la strategia di intervento coronarica e periferica tramite modalità di imaging avanzate, una migliore deliverability del catetere Kodama IVUS e una console interattiva compatta.

Desideri maggiori informazioni?

Contatta un rappresentante per maggiori informazioni su ACIST HDi.

TROVA UN RAPPRESENTANTE

Kodama®

Indicato per le procedure vascolari sia coronariche sia periferiche.

VISUALIZZA CORONARICA VISUALIZZA PERIFERICA

Vedi di più con ACIST HDi

Fornisce la capacità di vedere con certezza.

LumenView™

Scurisce il lume coronarico per un migliore rilevamento del bordo.

SilkView™

Aumenta la scala di grigi per una migliore differenziazione del sangue circolante, dei tessuti e delle placche.

ClassicView™

Ottimizza ll’alta risoluzione la profondità di penetrazione consentendo una visualizzazione completa della parete dei vasi.

Evidenza cinica

Migliore visualizzazione dei mezzi di contrasto rispetto all’OCT per l’ottimizzazione delle dimensioni dello stent4

Ottimizza l’imaging fornendo una penetrazione sufficiente a 60 MHz per visualizzare la tunica media, anche in presenza di grosse placche4, con possibilità di massimizzare l’area della sezione trasversale dello stent e ottenere maggiori informazioni utili nella gestione del paziente5

L’uso del sistema IVUS ha cambiato la strategia di trattamento durante la procedura il 74% delle volte6

Gli stent IVUS-guidati avevano anche un carico di placca prossimale inferiore e distale e una MSA più elevata rispetto al gruppo angio-guidato7

Rilevamento 8 volte superiore dei depositi lipidici a 60 MHz rispetto a 40 MHz8

La PCI IVUS-guidata è vantaggiosa per prevenire la ristenosi intra-stent nei casi con lesioni delle placche diffuse rispetto alla sola angiografia9

L’IVUS è meno costoso è più conveniente dell’angiografia nel 71% delle procedure PCI10

IVUS fornisce esiti migliori a costi inferiori, con un grande vantaggio economico specialmente nei sottogruppi a rischio più alto (diabete, insufficienza renale, ACS)

Risultati basati su una prospettiva di terzo pagante del Servizio Sanitario Italiano10

Guarda la differenza. Visualizza con fiducia.

IVUS periferico

Evidenza cinica

L’uso dell’IVUS nelle procedure degli arti inferiori è stato associato a un minore rischio di complicanze post-procedura e un minore rischio di amputazione11

2,8 rivascolarizzazioni della lesione bersaglio in meno al follow-up a un anno quando si utilizzano le procedure di aterectomia direzionale rispetto alla sola angiografia12

Le misurazioni ottenute dalle immagini angiografiche erano costantemente minori in tutti i segmenti arteriosi rispetto a quelle ottenute dalla valutazione IVUS13

69% in più di calcio rilevato con l’IVUS rispetto all’angiografia nelle stesse lesioni14

Doppio di trombi identificati dall’IVUS rispetto all’angiografia15

Quadruplo di dissezioni post-stent sono state identificate con l’IVUS rispetto all’angiografia16

3,5 volte di dissezioni post-angioplastica in più sono state identificate con l’IVUS rispetto all’angiografia17

6 volte di dissezioni post-aterectomia in più sono state identificate con l’IVUS rispetto all’angiografia17

Guarda la differenza. Visualizza con fiducia.

Guarda il video sul prodotto

Desideri maggiori informazioni?

Contatta un rappresentante per maggiori informazioni su ACIST HDi.

TROVA UN RAPPRESENTANTE